HOME CHI SIAMO VANTAGGI OFFERTE SPECIALI DOVE PRENOTARE CONDIZIONI DI VENDITA CONTATTI AREA RISERVATA AGENZIE  


Isole Azzorre

ISOLE AZZORRE

Azzorre


http://www.isoleazzorre.it/


L’arcipelago delle Azzorre è costituito da nove isole color smeraldo immerse nell’oceano Atlantico tra il Portogallo (1500 Km) e il Nord America (3500 Km). Da molti ritenute ciò che resta del mitico continente di Atlantide, l’arcipelago venne scoperto nel 15° secolo dai navigatori portoghesi in rotta verso il nuovo mondo e divenne ben presto uno dei punti di approdo preferiti tra l’Europa e l’America. L’origine vulcanica delle isole è il motivo principale del loro affascinante aspetto selvaggio: antichi crateri occupati da laghi cristallini, scogliere nere che si scagliano nelle acque dell’atlantico, aspre montagne, sorgenti di acque sulfuree e fumalore sono gli elementi che formano uno scenario naturalistico unico al mondo, aspro e spesso impervio ma sempre ingentilito dai fiori che vi crescono durante tutto l’anno, dai pascoli delimitati da siepi di ortensie e dalle tipiche case rurali intonacate di bianco. L’architettura è tipicamente portoghese e le città principali conservano edifici del 18° e 19° secolo.
Le Azzorre costituiscono una delle ultime destinazioni europee dove il turismo è ancora agli albori, si conservano tradizioni antichissime ed è ancora possibile vive al ritmo del “tempo naturale”. Vi invitiamo a ritornare alle origini del tempo, vi invitiamo alle Azzorre.

info utili

GEOGRAFIA, DOCUMENTI E VALUTA
Politicamente le Azzorre appartengono al Portogallo e quindi alla Comunità Europea. Il territorio portoghese è inserito nell’area di circolazione della moneta unica europea (Euro) e nella zona Schengen (non sono previsti controlli di frontiera). Per l’imbarco e per le procedure di sicurezza è sempre e comunque indispensabile presentare un valido documento di riconoscimento.

LINGUA
La lingua ufficiale è il portoghese seppur caratterizzato da tipici arcaismi.

FUSO ORARIO
Due ore in meno rispetto all’Italia.

ELETTRICITÀ
Corrente alternata a 220 volts.

QUANDO ANDARE
Seppur favorite dalla corrente del golfo, le Azzorre sono soggette ad un clima mite ma normalmente molto variabile. Non è tanto raro sperimentare le quattro stagioni in una sola giornata quindi siate pronti a variazioni improvvise del clima soprattutto durante i trekking. Nel periodo invernale le temperature raramente scendono sotto i 12° mentre nel periodo estivo non superano i 26°. Le precipitazioni sono abbondanti e il mese più secco è luglio. Il tasso di umidità è alto. Il periodo migliore per visitare le Azzorre è quello compreso tra maggio e settembre: le ortensie raggiungono il massimo della fioritura tra maggio e luglio ed offrono uno spettacolo straordinario; nello stesso periodo balene e delfini (che sono sempre presenti nella zona) sono particolarmente numerosi. L’arcipelago non può essere considerato una destinazione tipicamente balneare: le poche spiagge sono di scura sabbia vulcanica tranne quelle di Santa Maria che sono invece chiare e numerose. La temperatura del mare raramente scende sotto i 15 gradi in inverno per arrivare anche ai 23 gradi in estate. In tutte le isole sono disponibili comode piscine naturali scavate nella roccia.

ABBIGLIAMENTO
Nel periodo estivo bastano indumenti leggeri e qualche golfino per la sera. L’abbigliamento più pesante è necessario solo per chi prevede passeggiate in altitudine, è sempre bene essere attrezzati per la pioggia.

VIABILITÀ
È valida la patente italiana. La rete stradale è discreta con alcuni tratti di sterrato e pavè.